Snapchat si scusa per il filtro Juneteenth che ha spinto gli utenti a “sorridere” per spezzare le catene

Snapchat si sta scusando per il controverso filtro Juneteenth che ha permesso agli utenti di “sorridere e spezzare le catene”, affermando che il filtro non aveva superato i suoi consueti protocolli di revisione. Il filtro è stato presentato dai critici venerdì mattina poco dopo il suo rilascio per la sua sordità nei toni, ed è stato disattivato da circa 11:00.

Ci scusiamo profondamente con i membri della comunità Snapchat che hanno trovato offensivo questo obiettivo”, ha detto un portavoce di Snap in una e-mail a The Verge . “Un gruppo eterogeneo di membri del team Snap è stato coinvolto nello sviluppo del concetto, ma una versione di Lens che è andata in diretta per Snapchatters questa mattina non era stata approvata durante il nostro processo di revisione. Stiamo studiando perché questo errore si è verificato in modo da poterlo evitare in futuro.

Lo sviluppo dell’obiettivo è guidato dal team di Looksery, che Snap ha acquisito nel 2015 per $ 150 milioni. Una fonte che ha familiarità con la questione afferma che gran parte del team ha sede in Ucraina e potrebbe non avere familiarità con gli atteggiamenti culturali americani.

I dipendenti di Black Snap sono stati coinvolti nella creazione del filtro ma non hanno visto che la versione finale includeva un’azione che avrebbe spezzato le catene se l’utente avesse sorriso, ha affermato la fonte.

Source :